Stampa

REGOLAMENTO COMUNITARIO “OMNIBUS”

Più aiuti ai giovani imprenditori agricoli e procedure semplificate.

 
Il ministero delle Politiche agricole, dopo un'intensa fase di consultazione che ha visto coinvolte le amministrazioni regionali, Agea e le varie rappresentanze degli agricoltori, ha predisposto un documento unitario con le scelte nazionali di attuazione del regolamento per quanto riguarda i pagamenti diretti, notificato alla Commissione europea il 30 marzo 2018.
Tra le novità, è stato deciso di raddoppiare (dal 25% al 50% del pagamento di base) il pagamento aggiuntivo per i giovani agricoltori. Questo dovrebbe comportare un taglio lineare ai titoli disaccoppiati di almeno lo 0,6%.

E’ stato inoltre deciso che il pagamento aggiuntivo giovani spetterà comunque per cinque anni, non vengono più detratti dal quinquennio gli anni trascorsi da primo insediamento;

Per quanto riguarda l’accesso alla riserva per le aziende collocate in zone montane e svantaggiate, è stato deciso di riaprire a questa possibilità anche se non è stato fissato il massimo taglio lineare da applicare ai titoli esistenti. Tale quantificazione sarà fatta successivamente nell’ambito delle discussioni in Conferenza Stato-Regioni; si rammenta che il fabbisogno massimo stimato determinerebbe una riduzione lineare del 18 per cento del valore dei titoli.

Il comunicato stampa riferisce chiaramente che non si applicherà questo taglio che sarà invece più contenuto;

- sulla definizione di prati permanenti è stato poi accettato il principio secondo cui una aratura interrompe il conteggio di cinque anni per la definizione di prato permanente. Una soluzione tecnica che era attesa ed auspicata anche se il Mipaaf si era espresso non favorevolmente su questa eventualità;

- sarà infine consentita nell’ambito delle Aree di Interesse Ecologico, la coltivazione delle aree a riposo di una lista di specie mellifere di interesse apistico;

- infine, anche se non sono affatto noti i dettagli, è stata semplificata la verifica dei requisiti per l’agricoltore attivo. Potrebbe trattarsi anche della eliminazione, pur parziale, della cosiddetta “lista nera” dei soggetti esclusi dai pagamenti.

 
Di seguito pubblichiamo il comunicato stampa del Mipaaf.

_______________________________________________________________

Ministero delle politiche agricole

alimentari e forestali

 

COMUNICATO STAMPA

MIPAAF: MISURE NAZIONALI DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO OMNIBUS

SEMPLIFICAZIONI E AUMENTO AIUTI PER I GIOVANI AGRICOLTORI

 

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che, dopo un’intensa fase di consultazione che ha coinvolto le amministrazioni regionali, Agea e le diverse rappresentanze degli agricoltori, è stato predisposto un documento unitario contenente le scelte nazionali di attuazione del regolamento Omnibus per quanto riguarda i pagamenti diretti, notificato alla Commissione europea il 30 marzo 2018.
Sono state introdotte alcune novità particolarmente significative soprattutto per i giovani imprenditori: a partire dal 2018, potranno beneficiare di diritti di aiuto più consistenti, avendo innalzato la percentuale di incremento dall’attuale 25% al 50%. Sempre in favore dei giovani, è stato deciso il prolungamento dell’erogazione del “pagamento giovani agricoltori” anche in favore di coloro che hanno concluso il quinquennio dal primo insediamento ma non dalla prima domanda del pagamento giovani.
È stato inoltre deciso di consentire l’accesso alla riserva nazionale per le fattispecie non obbligatorie, contenendo tuttavia la riduzione lineare dei diritti all’aiuto assegnati, il cui importo sarà successivamente quantificato con decisione da parte della Conferenza Stato-Regioni.
Altre modifiche riguardano aspetti di carattere tecnico agronomico, come l’introduzione del criterio dell’aratura per interrompere il conteggio dei cinque anni per la classificazione a prato permanente delle superfici coltivate ad erba ed altre erbacee da foraggio fuori avvicendamento. Questa semplificazione avrà incidenza sul carico amministrativo relativo al sistema autorizzatorio per la conversione del prato permanente in altri usi, necessario ai fini del rispetto dei requisiti greening.
Non sono invece state apportate modifiche agli attuali meccanismi di riduzione e capping, né alla regola sulla flessibilità tra pilastri.
Per il greening, oltre alle semplificazioni per leguminose, erba medica in particolare e riso che sono direttamente applicabili dal 1° gennaio 2018, si è deciso di includere tra le aree d’interesse ecologico (EFA) i terreni a riposo con copertura vegetale di specie mellifere, redigendo anche una lista delle colture seminabili.
Altre modifiche, sempre finalizzate alla semplificazione dell’attuale complesso impianto normativo dei pagamenti diretti della Pac, riguardano la verifica dei requisiti per l’agricoltore in attività.
 
Ufficio Stampa
TEL: 06.46653403 - 3404 - 3502
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
www.politicheagricole.it
Facebook/politicheagricole
@mipaafsocial

 

 

Stampa

TITOLI PAC 2018

Presentazione Domanda di Pagamento

            Comunichiamo che l’ARCEA ha predisposto l’apertura del sistema informatico per la presentazione della Domanda Unica di Pagamento 2018, la cui scadenza è fissata improrogabilmente al 15 maggio 2018.

            Preme ricordare, che tutte le aziende titolari di partita IVA sono obbligate alla presentazione della “dichiarazione IVA” annuale, che dovrà essere inserita nel sistema SIAN presso il CAA di appartenenza, pena il mancato pagamento della Domanda titoli.

            Sono esentate dall’obbligo di presentazione della dichiarazione Iva le aziende i cui terreni ricadono in misura maggiore al 50% in zone montane o svantaggiate.

            Invitiamo, pertanto, tutti i titolari di partita IVA a contattare i nostri uffici per verificare la percentuale di prevalenza dei propri terreni e per eventuali ulteriori chiarimenti.

            Per la presentazione della Domanda Unica di Pagamento 2018 potrà recarsi presso uno dei seguenti uffici CAA:

 

Reggio Calabria – Via Cardinale Tripepi, 7 – Tel. 0965-891822 * 0965-894417

Mattina: da lunedì a venerdì ore 8.00 – 13.00   Pomeriggio: da lunedì a mercoledì: ore 15.15 – 17.30

 

Gioia Tauro – Via Nazionale 111, n. 423 – Tel. 0966.505331

Mattina: da lunedì a venerdì ore 8.00 – 13.00   Pomeriggio: da lunedì a mercoledì: ore 15.15 – 17.30

 

Locri – Via Roma 180 - Tel. 0964-232753

Lunedì-mercoledì-venerdì:  dalle 9.00 alle 13.00  e dalle 16.00 alle 18.00

 

Stampa

ESENZIONE CONTRIBUTIVA PER LE AZIENDE CHE ASSUMONO A TEMPO INDETERMINATO

Si comunica alle Aziende che la legge di Bilancio 2018 ha introdotto una forma di agevolazione contributiva in favore di tutti i datori di lavoro del settore privato, comprese dunque le aziende agricole che vogliano assumere dipendenti a tempo indeterminato nel corso del 2018.

Infatti la legge prevede una riduzione contributiva pari al 50% degli oneri a carico del datore di lavoro ed ha una durata di 36 mesi, entro il limite massimo di 3.000 € annui. Si precisa inoltre che, nell’ambito dell’assistenza territoriale e del rilancio occupazionale del mezzogiorno, tale riduzione è pari al 100% del carico contributivo per il datore di lavoro per un limite massimo di 8.060€ annui, e le regioni che godranno di tale beneficio sono le seguenti: CALABRIA, ABRUZZO, MOLISE, CAMPANIA, BASILICATA, SICILIA, PUGLIA e SARDEGNA.

La condizione indispensabile perché ciò avvenga è che il dipendente non abbia compiuto i 35 anni di età e che non abbia avuto un impiego da almeno sei mesi.

 

Stampa
SICCITA’ 2017 - DANNI ALLE PRODUZIONI
 
 
Si comunica che Il Ministero delle Politiche Agricole,Alimentari e Forestali, con Decreto del 16 Gennaio 2018, pubblicato sulla G.U. n.22 del 27.01.2018, ha dichiarato l'esistenza del carattere eccezionale dell'evento calamitoso Siccità 2017, verificatesi in diversi Comuni della Provincia di Reggio Calabria dal 1 maggio 2017 al 31 agosto 2017.
 
Le aziende agricole che hanno subito danni alle produzioni possono presentare apposita domanda per richiedere le specifiche misure di intervento previste del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. I 02, nel testo modificato dal decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82.
 
Per l’istruttoria e la presentazione delle domande, che devono essere presentate entro e non oltre il 12 marzo 2018, le aziende agricole interessate possono rivolgersi agli uffici centrali e periferici di Confagricoltura.
 
 
Pubblichiamo di seguito l’avviso pubblico emesso dalla città metropolitana di Reggio Calabria ( https://www.cittametropolitana.rc.it )
 
 

 

Stampa

Dal 1° luglio 2018 STOP al pagamento degli stipendi in contanti

A partire dal 1° luglio 2018 non sarà più possibile per i datori di lavoro il pagamento in contanti degli stipendi. E’ quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2018.
La nuova norma sulle buste paga tracciabili servirà a combattere il cosiddetto “lavoro grigio”, la prassi di alcune aziende di corrispondere ai propri dipendenti uno stipendio inferiore rispetto a quanto riportato in busta.
Dal 1° luglio dunque, i datori di lavoro saranno obbligati a rendere tracciabili i pagamenti degli stipendi (o delle anticipazioni degli stessi). Il pagamento potrà essere effettuato tramite bonifico bancario o assegno. Inoltre la norma prevede una novità: la firma apposta dal lavoratore sulla busta paga non costituisce in alcun caso prova dell’avvenuto pagamento della retribuzione spettante.
Le due norme sono correlate, infatti se in precedenza la firma della busta paga poteva in alcuni casi avere valenza di quietanza ora non vi potranno essere più dubbi. Questo perchè la prova dell’avvenuto pagamento sarà la traccia del pagamento stesso.
Le novità appena citate saranno applicate per tutti i lavoratori subordinati, COMPRESI GLI OPERAI AGRICOLI (OTI/OTD), indipendentemente dalle modalità di svolgimento della prestazione e dalla durata del rapporto. Al fine di far rispettare l’obbligo da tutti i soggetti indicati dalla norma sono state indicate anche le sanzioni applicabili ai contravventori.
Al datore di lavoro o committente che viola l’obbligo di pagamento tracciato delle retribuzioni è punibile infatti con una sanzione amministrativa pecuniaria consistente nel pagamento di una somma da 1.000 euro a 5.000 euro.

 

Stampa

                               

“Protocollo d'Intesa” firmato tra Agraria UniRC e Giovani di  Confagricoltura – ANGA - Calabria

Venerdì 2 febbraio 2018 presso la sede Confagricoltura di Reggio Calabria, è stato firmato il Protocollo d'Intesa tra il Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, con il suo Direttore prof. Giuseppe Zimbalatti e l' ANGA Calabria, con il suo Presidente dott. Giuseppe Barbaro.
L' Oggetto del Protocollo d'Intesa è la cooperazione tra i Giovani Agricoltori di Confagricoltura ed il Dipartimento di Agraria, al fine di promuovere ed avviare attività di approfondimento tecnico, scientifico, professionale e formativo, dedicate agli studenti, ai neolaureati ed alle imprese.
L'ANGA ed il Dipartimento hanno convenuto che sia necessario intraprendere un percorso comune tra ricerca e tessuto aziendale produttivo per far fronte alle moderne esigenze di competitività e sostenibilità. Hanno convenuto altresì sulla necessità di sviluppare forme di collaborazione
per migliorare la formazione degli studenti, per rafforzare la presenza e la diffusione della ricerca scientifica sul territorio e per promuovere e diffondere l'innovazione in materia di agricoltura, alimentare e forestale.
L'ANGA, mettendo a disposizione, ovviamente su base volontaria, le Aziende associate e quelle orbitanti attorno alla base sociale anche di Confagricoltura Calabria, potrà fornire supporto alle attività sperimentali e didattiche, nonché a progetti realizzati dal Dipartimento.
Gli studenti di Agraria potranno trarre grande giovamento formativo e professionale da tale accordo, che consente loro di vivere esperienze di tirocinio e tesi di laurea presso aziende agricole veramente rappresentative del territorio calabrese.
Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il Direttore di Confagricoltura Calabria dott. Angelo Politi, i dott.ri Lorenzo Abenavoli e Serafino Cannavò del Dipartimento di Agraria.

Meteo Calabria

Dove siamo

0380992
Today
Yesterday
This Week
This Month
All_Days
160
171
1789
5421
380992